user_mobilelogo

rocciconsulenze.it - News

In tema di agevolazioni relative ai lavori volti ad aumentare l'efficienza energetica degli edifici esistenti, negli ultimi anni si sono susseguite diverse proroghe o modifiche.

Attualmente tali agevolazioni sono prorogate nella misura del 65% per spese sostenute fino al 31 dicembre 2015 e consistono in detrazioni dall’IRPEF o dall’IRES concesse per la realizzazione di interventi che aumentino il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti e dotati di impianti di riscaldamento.

Possono beneficiare di queste detrazioni tutti i contribuenti, persone fisiche, professionisti, società e imprese che sostengono spese per l’esecuzione degli interventi su edifici esistenti, su loro parti o su unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, posseduti o detenuti.

Le detrazioni in questione vengono riconosciute se le spese sono state sostenute per i seguenti interventi (Art. 1, Legge Finanziaria 2007):

  • riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento dell’intero edificio;

  • miglioramento delle prestazioni termiche dell’involucro dell’edificio (attraverso la coibentazione di solai, pareti o la sostituzione di serramenti o parti di essi);

  • installazione di pannelli solari;

  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

     

L’ENEA ha reso disponibili sul proprio sito Internet (http://www.acs.enea.it/) dei “Vademecum per l’uso”, in cui sono esposte le caratteristiche tecniche degli interventi e la documentazione richiesta per ogni fattispecie agevolabile.

 

Il mio profilo Facebook

Il mio profilo Twitter

Il mio profilo LinkedIn

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie consulta l'informativa.
Cliccando su "Ok, accetto" o continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità all'informativa.