user_mobilelogo

rocciconsulenze.it - News

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 1° giugno 2015, n. 125, il Decreto del Ministero del Lavoro 30 gennaio 2015 che dà il via al nuovo DURC on-line. Il provvedimento, emanato in attuazione dell’art. 4 del DL n. 34/2014 come convertito nella Legge n. 78/2014, nell’ottica di semplificazione della verifica della regolarità contributiva delle aziende nei confronti di INPS, INAIL e Casse Edili, prevede che, chiunque vi abbia interesse, compresa la medesima impresa, può verificare con modalità esclusivamente telematiche e in tempo reale la regolarità contributiva nei confronti di INPS, INAIL e, per le imprese del settore edile, nei confronti delle Casse Edili.

Il nuovo sistema (c.d. DURC on-line) sarà operativo a partire dal prossimo 01/07/2015.

L’Agenzia delle Entrate recentemente ha approvato il nuovo modello (AA9/12) e le relative istruzioni utilizzabile in caso di inizio attività / variazione dati ai fini IVA, da parte delle persone fisiche.

Il nuovo modello è utilizzabile a decorrere dal 4.6.2015 e include le novità riguardanti i regimi agevolati applicabili per il 2015:

  • regime forfetario;

  • regime dei minimi, “prorogato” fino al 31.12.2015.

L’Agenzia ha aggiornato anche le istruzioni relative al modello riservato ai soggetti diversi dalle persone fisiche.

 

Riferimenti

Link al sito Agenzia delle Entrate - Mod. AA9/12

ATTENZIONE!!! Cookies: è scaduto il 2 giugno il termine per mettersi in regola con le prescrizioni del Garante della Privacy.

Clicca qui per accedere al provvedimento del Garante della Privacy

Clicca qui per accedere agli approfondimenti del sito www.garanteprivacy.com

 


 

Con il Comunicato Stampa N° 121 del 09/06/2015 il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha stabilito che "slitta dal 16 giugno al 6 luglio 2015, il termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione Irap e dalla dichiarazione unificata annuale da parte dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore.

...

Dal 7 luglio e fino al 20 agosto 2015 i versamenti possono essere eseguiti con una lieve maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40 per cento.

La proroga riguarda sia i soggetti che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli studi di settore, sia coloro che presentano cause di inapplicabilità o esclusione dagli stessi, compresi i soggetti che adottano il regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità, i soggetti che determinano il reddito forfettariamente nonché i soci di società di persone e di società di capitali in regime di trasparenza."
 

Clicca qui per accedere al comunicato ufficiale

 


 

 

L’articolo 28 della L. n. 114/2014, di conversione del D.L. n. 90/2014 (recante "Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari"), ha previsto una riduzione graduale del diritto annuale delle Camere di Commercio e la determinazione del criterio di calcolo delle tariffe e dei diritti di segreteria.

Nelle more del riordino del sistema delle Camere di Commercio l'importo del diritto annuale di cui all'art. 18 della L. n. 580 del 1993, e successive modificazioni, come determinato per l'anno 2014, sarà ridotto:

  • del 35 per cento, per il 2015,
  • del 40 per cento, per il 2016,
  • del 50 per cento, a decorrere dal 2017.

 

Cliccando qui è possibile scaricare la Tabella riassuntiva degli importi per il 2015 (fonte: Tuttocamere)

 

 


 

Il mio profilo Facebook

Il mio profilo Twitter

Il mio profilo LinkedIn

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie consulta l'informativa.
Cliccando su "Ok, accetto" o continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità all'informativa.