Cessioni di beni necessari per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19:

aliquota Iva pari a zero

Aliquota IVA pari a zero sulle misure che possono essere immediatamente adottate per mitigare l’impatto della pandemia (fino al 31 dicembre 2020).

La nuova disposizione si applica alle cessioni effettuate ai fini IVA (ai sensi del’art.6 del DPR n. 633/72), dal 19 maggio 2020 (data di pubblicazione in Gazzetta ufficiale del D.L. Rilancio), fino al 31 dicembre 2020.

A partire dal 1° gennaio 2021, invece, gli stessi beni sconteranno l’aliquota IVA ridotta del 5%: l’art.124, comma 1, del D.L. Rilancio (n. 34 del 2020) prevede che dal 1° gennaio 2021 i beni saranno inclusi nella voce 1-quater della Tabella A, parte II-bis, allegata al D.P.R. n.633/72 che elenca i beni e servizi la cui cessione o importazione è soggetta alla aliquota IVA del 5%.

 

DECRETO RILANCIO - Art. 124 del Decreto Legge n. 34 del 2020

Riduzione aliquota IVA per le cessioni di beni necessari per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 - In vigore dal 19/05/2020

Alla tabella A, parte II-bis, allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, dopo il numero 1-ter, èaggiunto il seguente: "1-ter.1. Ventilatori polmonari per terapia intensiva e subintensiva; monitor multiparametrico anche da trasporto; pompe infusionali per farmaci e pompe peristaltiche per nutrizione enterale; tubi endotracheali; caschi per ventilazione a pressione positiva continua; maschere per la ventilazione non invasiva; sistemi di aspirazione; umidificatori; laringoscopi;strumentazione per accesso vascolare; aspiratore elettrico; centrale di monitoraggio per terapia intensiva; ecotomografo portatile;elettrocardiografo; tomografo computerizzato; mascherine chirurgiche; mascherine Ffp2 e Ffp3; articoli di abbigliamento protettivo per finalita' sanitarie quali guanti in lattice, in vinile e in nitrile, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione, calzari e soprascarpe, cuffie copricapo, camici impermeabili, camici chirurgici; termometri; detergenti disinfettanti per mani; dispenser a muro per disinfettanti; soluzione idroalcolica in litri; perossido al 3 per cento in litri; carrelli per emergenza; estrattori RNA;strumentazione per diagnostica per COVID-19; tamponi per analisi cliniche; provette sterili; attrezzature per la realizzazione di ospedali da campo".

2. Per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, le cessioni di beni di cui al comma 1, effettuate entro il 31 dicembre 2020, sono esenti dall'imposta sul valore aggiunto, con diritto alla detrazione dell'imposta ai sensi dell'articolo 19, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633.

3. Alle minori entrate derivanti dal presente articolo valutati in 257 milioni di euro per l'anno 2020 e 317,7 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2021, si provvede ai sensi dell'articolo 265.

 

In sintesi:

  • disapplicazione, sino al 31 dicembre 2020, dell’IVA sulla cessione di numerosi beni necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
  • I medesimi beni dall’anno prossimo sconteranno invece a regime l’aliquota IVA ridotta del 5%.

Per quanto riguarda le disposizioni fino al prossimo 31 dicembre 2020, come si legge nella relazione tecnica di accompagnamento del provvedimento, viene introdotta l’applicazione di una aliquota IVA pari a zero, come comunicato dalla Commissione europea agli Stati membri con nota del 26 marzo 2020, in merito alle misure che possono essere immediatamente adottate per mitigare l’impatto della pandemia.

L’art.124, comma 2 del D.L. Rilancio dispone che, in via transitoria fino al 31 dicembre 2020, sono esenti dall’imposta sull’IVA, con riconoscimento del diritto alla detrazione di quella assolta a monte, ai sensi del’art.19, comma 1, del D.P.R. n.633/72, le cessioni dei seguenti beni:

  • articoli di abbigliamento protettivo per finalità sanitarie quali guanti in lattice, in vinile e in nitrile, visiere e occhiali protettivi, tuta di protezione, calzari e soprascarpe, cuffia copricapo, camici chirurgici e camici impermeabili;
  • attrezzature per la realizzazione di ospedali da campo;
  • carrelli per emergenza;
  • caschi per ventilazione a pressione positiva continua;
  • centrale di monitoraggio per terapia intensiva;
  • detergenti disinfettanti per mani;
  • dispenser a muro per disinfettanti;
  • ecotomografo portatile;
  • elettrocardiografo;
  • estrattori RNA;
  • laringoscopi;
  • mascherine chirurgiche; mascherine Ffp2 e Ffp3;
  • maschere per la ventilazione non invasiva;
  • monitor multiparametrico anche da trasporto;
  • perossido al 3% in litri;
  • pompe infusionali per farmaci e pompe peristaltiche per nutrizione enterale;
  • provette sterili;
  • sistemi di aspirazione;
  • strumentazione per accesso vascolare; aspiratore elettrico;
  • soluzione idroalcolica in litri;
  • strumentazione per diagnostica per COVID-19;
  • tamponi per analisi cliniche;
  • termometri;
  • tomografo computerizzato;
  • tubi endotracheali;
  • umidificatori;
  • ventilatori polmonari per terapia intensiva e subintensiva.

ATTENZIONE: viene accordata in via transitoria alle cessioni dei beni sopra elencati un regime di maggior favore, prevedendo che le stesse, fino al 31 dicembre 2020, siano esenti da IVA, conservando in capo al fornitore il diritto alla detrazione dell’imposta pagata sugli acquisti e sulle importazioni dei beni e dei servizi afferenti dette operazioni esenti. Il trattamento di esenzione dal lato delle vendite con diritto alla detrazione dell'Iva sugli acquisti (regime ad aliquota zero) comporta che il fornitore da una parte non addebita l’IVA sulla cessione e, dall’altra, detrae (“scarica”) l’imposta pagata a monte per acquistare, importare o produrre tali beni. Detti beni vengono così immessi in consumo completamente sgravati dall’IVA fino alla fine dell’anno 2020.

 

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie consulta l'informativa.
Cliccando su "Ok, accetto" o continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità all'informativa.