user_mobilelogo

Niente più voucher: nessuno potrà più utilizzarli, in nessun settore produttivo. E' stata completamente cancellata la disciplina del lavoro accessorio. Non resta che attendere una nuova regolamentazione dei cosiddetti lavori saltuari o occasionali - accessori, per evitare innanzitutto il "lavoro nero" e per dotare imprese, famiglie e cittadini di strumenti rapidi e flessibili per gestire prestazioni lavorative che prima venivano retribuite con gli stessi voucher: vendemmia, ripetizioni, giardinaggio, piccoli lavori domestici, ecc.

E' giusto contrastare e prevenire abusi e distorsioni, ma bisogna anche prevedere regole per riempire il vuoto lasciato dall'abolizione dei buoni lavoro.

Fonte: www.governo.it

" ... Il Consiglio dei ministri si è riunito oggi, venerdì 17 marzo 2017, alle ore 11.25 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Paolo Gentiloni. Segretario la Sottosegretaria alla Presidenza Maria Elena Boschi.

Disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni sul lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti (decreto-legge)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, ha approvato un decreto legge volto a sopprimere l’istituto del lavoro accessorio (c.d. voucher) e a modificare la disciplina sulla responsabilità solidale in materia di appalti. In relazione al lavoro accessorio, si prevede un regime transitorio per consentire l’utilizzo, fino al 31 dicembre 2017, dei buoni per prestazioni di lavoro accessorio già richiesti alla data di entrata in vigore del decreto legge. Con riferimento alla disciplina in materia di appalti di opere e servizi, il provvedimento mira a ripristinare integralmente la responsabilità solidale del committente con l’appaltatore nonché con ciascuno degli eventuali subappaltatori, per garantire una miglior tutela in favore dei lavoratori impiegati. ... "

Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale: clicca qui per il testo

Dal 18/03/2017 non è più possibile acquistare voucher. Sono ancora utilizzabili fino al 31/12/2017 i voucher acquistati entro il 17/03/2017 (norma transitoria). Tale manovra improvvisa potrebbe avere un impatto fortissimo su alcuni settori produttivi dove il voucher era molto utilizzato, in maniera del tutto regolare e trasparente, per gestire attività occasionali e sporadiche.

Restiamo in attesa di conoscere come verranno regolamentate tali situazioni. Speriamo che le soluzioni alternative vengano fornite con la stessa celerità con cui è stata predisposta l'abrogazione, altrimenti assisteremo ad una impennata del lavoro nero. 

Va inoltre rilevato che, chi adottava pratiche elusive tramite il voucher, potrà facilmente e immediatamente adottare altri strumenti con lo stesso risultato: potranno essere instaurati contratti di "finto part time", oppure di lavoro intermittente irregolare, o addirittura una collaborazione fittizia per continuare a nascondere un rapporto di lavoro subordinato ordinario. L’abrogazione del lavoro accessorio, così come è stata fatta, ovvero in fretta, senza un adeguato regime transitorio e soprattutto senza alternative pronte, creerà grandi problemi alle imprese e alle famiglie che usavano regolarmente lo strumento. Tale intervento non avrà un reale effetto nell’azione di contrasto degli abusi, rischiando di favorire un aumento del lavoro nero.

 

Messaggio dell'Inps del 20/03/2017

Decreto Legge n. 25 del 17 marzo 2017: dal 17 marzo 2017 non è più consentito l’acquisto dei “buoni lavoro”

"Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto legge 17 marzo 2017, n. 25 recante “Disposizioni urgenti per l'abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti” (Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 64 del 17-3-2017) non è più consentito l’acquisto di “buoni lavoro” (voucher).

Fino al 31 dicembre 2017 sarà possibile utilizzare i “buoni lavoro” acquistati alla data di entrata in vigore del Decreto Legge n. 25 del 17 marzo 2017 sulla Gazzetta Ufficiale."

 

Ministero del Lavoro, nota del 21/03/2017

"Voucher: Ministero del lavoro, i buoni richiesti alla data di entrata in vigore del Decreto 25/2017 dovranno essere utilizzati, nel periodo transitorio, nel rispetto delle norme previgenti

Il Decreto legge 17 marzo 2017, n. 25, "Disposizioni urgenti per l'abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti", dispone, al primo comma dell'articolo 1, l'abrogazione degli articoli 48, 49 e 51 del Decreto legislativo n. 81/2015 relativi alla disciplina del lavoro accessorio.

Al comma 2 la norma prevede che possano essere utilizzati fino al 31 dicembre 2017 i buoni per prestazioni di lavoro accessorio richiesti alla data di entrata in vigore dello stesso decreto.

A tale proposito, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali chiarisce che l'utilizzo dei buoni per prestazioni di lavoro accessorio, nel periodo transitorio sopra ricordato, dovrà essere effettuato nel rispetto delle disposizioni in materia di lavoro accessorio previste nelle norme oggetto di abrogazione da parte del decreto. "

 

Il mio profilo Facebook

Il mio profilo Twitter

Il mio profilo LinkedIn

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie consulta l'informativa.
Cliccando su "Ok, accetto" o continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità all'informativa.