user_mobilelogo

Per gli eventi sismici che hanno interessato alcune regioni del nostro Paese (dal 24 agosto 2016), il Legislatore è intervenuto con una serie di decreti con cui sono state disposte esenzioni e sospensione nei versamenti ed adempimenti tributari.

DM del 1° settembre 2016: Sospensione versamenti ed adempimenti tributari ricadenti nel periodo 24/08/2016 – 16/12/2016

Decreto Legge n. 189/2016: Proroga dal 20/12/2016 al 30/09/2017

Decreto Legge n. 8/2017: Proroga al 30/11/2017

I Comuni interessati dalle agevolazioni sono quelli ricadenti negli Allegati 1 e 2 al D.L. n. 189/2016. Si tenga inoltre presente che, per godere delle agevolazioni in commento è necessario avere residenza in uno dei predetti Comuni (se trattasi di contribuente persona fisica) oppure la sede (o unità locale) se trattasi di soggetti passivi IVA (imprese, professionisti, ecc.)

 

 

Allegato 1 DL 189/2016

ABRUZZO: Campotosto (AQ); Capitignano (AQ); Montereale (AQ); Rocca Santa Maria (TE); Valle Castellana (TE); Cortino (TE); Crognaleto (TE); Montorio al Vomano (TE).

LAZIO: Accumoli (RI); Amatrice (RI); Antrodoco (RI); Borbona (RI); Borgo Velino (RI); Castel Sant'Angelo (RI); Cittareale (RI); Leonessa (RI); Micigliano (RI); Posta (RI).

MARCHE: Amandola (FM); Acquasanta Terme (AP); Arquata del Tronto (AP); Comunanza (AP); Cossignano (AP); Force (AP); Montalto delle Marche (AP); Montedinove (AP); Montefortino (FM); Montegallo (AP); Montemonaco (AP); Palmiano (AP); Roccafluvione (AP); Rotella (AP); Venarotta (AP); Acquacanina (MC); Bolognola (MC); Castelsantangelo sul Nera (MC); Cessapalombo (MC); Fiastra (MC); Fiordimonte (MC); Gualdo (MC); Penna San Giovanni (MC); Pievebovigliana (MC); Pieve Torina (MC); San Ginesio (MC); Sant'Angelo in Pontano (MC); Sarnano (MC); Ussita (MC); Visso (MC).

UMBRIA: Arrone (TR); Cascia (PG); Cerreto di Spoleto (PG); Ferentillo (TR); Montefranco (TR); Monteleone di Spoleto (PG); Norcia (PG); Poggiodomo (PG); Polino (TR); Preci (PG); Sant'Anatolia di Narco (PG); Scheggino (PG); Sellano (PG); Vallo di Nera (PG).

 

Allegato 2 DL 189/2016

ABRUZZO: Campli (TE); Castelli (TE); Civitella del Tronto (TE); Torricella Sicura (TE); Tossicia (TE); Teramo.

LAZIO: Cantalice (RI); Cittaducale (RI); Poggio Bustone (RI);. Rieti; Rivodutri (RI).

MARCHE: Apiro (MC); Appignano del Tronto (AP); Ascoli Piceno; Belforte del Chienti (MC); Belmonte Piceno (FM); Caldarola (MC); Camerino (MC); Camporotondo di Fiastrone (MC); Castel di Lama (AP); Castelraimondo (MC); Castignano (AP); Castorano (AP); Cerreto D'Esi (AN); Cingoli (MC); Colli del Tronto (AP); Colmurano (MC); Corridonia (MC); Esanatoglia (MC); Fabriano (AN); Falerone (FM); Fiuminata (MC); Folignano (AP); Gagliole (MC); Loro Piceno (MC); Macerata; Maltignano (AP); Massa Fermana (FM); Matelica (MC); Mogliano (MC); Monsapietro Morico (FM); Montappone (FM); Monte Rinaldo (FM); Monte San Martino (MC); Monte Vidon Corrado (FM); Montecavallo (MC); Montefalcone Appennino (FM); Montegiorgio (FM);. Monteleone (FM);. Montelparo (FM);. Muccia (MC); Offida (AP); Ortezzano (FM); Petriolo (MC); Pioraco (MC); Poggio San Vicino (MC); Pollenza (MC); Ripe San Ginesio (MC); San Severino Marche (MC); Santa Vittoria in Matenano (FM); Sefro (MC); Serrapetrona (MC); Serravalle del Chienti (MC); Servigliano (FM); Smerillo (FM); Tolentino (MC); Treia (MC); Urbisaglia (MC).

UMBRIA: Spoleto (PG).

 

Sospensione e ripresa versamenti tributari

I versamenti tributari (liquidazioni IVA, saldo imposte 2016, acconto imposte 2017, somma da strumenti deflattivi del contenzioso, ecc.) e gli adempimenti tributari (Dichiarazione Redditi, IRAP, spesometro, ecc.) ricadenti nei periodi di cui in premessa ed in considerazione dei comuni di cui all’Allegati 1 e 2 del DL 189/2016, sono sospesi e la ripresa dei versamenti è prevista secondo tale modalità:

VERSAMENTI TRIBUTI: Da eseguirsi (senza applicazione di sanzione ed interessi), in unica soluzione, entro il 16 dicembre 2017.

ADEMPIMENTI TRIBUTARI: Da eseguirsi entro Dicembre 2017.

 

Contributi previdenziali ed assistenziali

La sospensione dei versamenti riguarda anche i contributi previdenziali ed assistenziali (INPS; altra cassa di appartenenza e premi INAIL), ricadenti nel periodo 24 agosto 2016 – 30 settembre 2017 (D.L. 189/216).

IMPRESE ISCRITTE ALLA GESTIONE ARTIGIANI E COMMERCIANTI:

  • III° e IV° rata dei contributi fissi dovuti sul minimale 2016 (che scadevano rispettivamente) il 16/11/2016 e 16/02/2017) e I° e II° rata dei contributi fissi dovuti sul minimale 2017 (in scadenza rispettivamente il 16/05/2017 e 21/08/2017);
  • II° acconto 2016 (che scadeva il 30/11/2016), il saldo 2016 e I° acconto 2017 (in scadenza il 30/06/2017).

CONTRIBUENTI GESTIONE SEPARATA:

  • II° acconto 2016 (che scadeva il 30/11/2016), il saldo 2016 e I° acconto 2017 (in scadenza il 30/06/2017).

Sono sospesi per lo stesso periodo anche i contributi dovuti dai datori di lavoro privati (e non enti pubblici).

La normativa prevede che la ripresa dei versamenti e degli adempimenti legati ai contributi previdenziali ed assistenziali debba avvenire entro il 31 ottobre 2017 (è possibile la rateizzazione fino ad un massimo di 18 rate).

La sospensione non è automatica ma occorre presentare apposito modulo all’INPS, ossia:

Per i soggetti ricadenti in uno dei comuni di cui all’Allegato 1 al DL 189/2016 si deve compilare il "Modello SC90".

Per i soggetti ricadenti in uno dei comuni di cui all’Allegato 1 al DL 189/2016 va usato il "Modello SC90-B".

 

 Altre agevolazioni 

IMU E TASI. Gli immobili distrutti o ad oggetto di ordinanze di sgombero sono esenti dall'ultima rata IMU/TASI del 2016 fino alla ricostruzione o agibilità e comunque non oltre il 31 dicembre 2020. A tal fine occorre dichiarare al comune l’inagibilità/distruzione dell’immobile (cosa che andava fatta entro il 28/02/2017).

ROTTAMAZIONE. Il Modello DA1 per chiedere la rottamazione dei ruoli Equitalia può essere presentato entro il 31/03/2018 (o altro termine se dovesse intervenire qualche proroga), e non entro il 31/03/2017, (o altro termine se dovesse intervenire qualche proroga), ed il versamento di quanto dovuto inizierà nel 2018 per terminare nel 2019.). In altre parole, con riferimento alla rottamazione tutti i termini sono prorogati di 1 anno.

RITENUTE ALLA FONTE. I dipendenti ed altri soggetti residenti in uno deºº Comuni di cui agli allegati 1 e 2 al DL 189/2016 possono chiedere al loro datore di lavoro di non applicare le ritenute d’imposta nel periodo 1/1/2017 – 30/09/2017.

 

Altri articoli sulle misure per il sisma: clicca qui

Il mio profilo Facebook

Il mio profilo Twitter

Il mio profilo LinkedIn

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie consulta l'informativa.
Cliccando su "Ok, accetto" o continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità all'informativa.